Si tratta di una ICSI così denominata in virtù del fatto che la micromanipolazione degli spermatozoi è realizzata in presenza di acido ialuronico. Gli ovociti umani sono naturalmente circondati da acido ialuronico (HA),  che è il costituente principale della matrice del cumulo, e gioca un ruolo importante nella selezione degli spermatozoi durante l’evento fisiologico della fecondazione. Gli spermatozoi che hanno completato il processo maturativo espongono sulla superficie della propria testa, recettori specifici per il legame all’HA. Soltanto questi spermatozoi sono in grado di penetrare attraverso le cellule del cumulo, raggiungere l’ovocita e fecondarlo in vivo. Lo spermatozoo maturo è una cellula che ha completato il processo di spermatogenesi e quindi ha ultimato l’espulsione del citoplasma superfluo, ha completato la meiosi e ha effettuato il rimodellamento della membrana plasmatica con l’esposizione di recettori per il legame all’acido ialuronico.

 

Gli studi condotti sugli spermatozoi maturi rivelano che questi mostrano una bassa percentuale di aneuploidie (alterazioni numeriche dei cromosomi) una bassa percentuale di frammentazione ed una buona morfologia nucleare. Caratteristiche che fanno dell’acido ialuronico un fisiologico selettore di spermatozoi anche in vitro, visto che il legame spermatozoo-HA rappresenta una inequivocabile evidenza del completamento della spermatogenesi che guida il biologo nella scelta dello spermatozoo nella fase di microiniezione dell’ovocita. Gli spermatozoi maturi sono facilmente riconoscibili quando messi a contatto con l’acido ialuronico perchè presentano caratteristicamente il movimento della sola coda mentre la testa rimane bloccata per effetto dell’interazione di proteine di superficie dello spermatozoo maturo con l’acido ialuronico. Gli spermatozoi immaturi, che non esprimono le proteine recettoriali di superficie, invece continuano a muoversi liberamente. L’utilizzo dell’HA nelle tecniche di fecondazione assistita rende la procedura più vicina possibile a quanto avviene in condizioni fisiologiche, garantisce la completa atossicità dei mezzi di coltura utilizzati e consente una selezione spermatica che riduce le complicazioni genetiche. E’ ben documentato ed estesamente riconosciuto che tale metodo di selezione di spermatozoi in vitro si associa ad una riduzione dell’incidenza di aneuploidie nell’embrione e conseguentemente, ad una riduzione del tasso di abortività. Di contro gli spermatozoi che mostrano un arresto maturativo e che non espongono i recettori per l’HA presentano elevati livelli di perossidazione dei lipidi (LP), frammentazione del DNA ed anomala morfologia nucleare. Inoltre in questi spermatozoi risultano espresse ad alto livello delle proteine denominate Heat Shock protein (HspA2) che causano difetti  meiotici e che potrebbero essere associate alle anomalie cromosomiche presenti in tali spermatozoi.

per contatti

Infoline h24:

(+39) 081 8715084

(+39) 081 8707081

(+39) 0828 371516

(+39) 348 3759050

(+39) 340 4767767

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

prenota ora!

Centro Embryos

Battipaglia
via Fiorignano Pal.Colosseum

Castellammare di Stabia
viale delle Puglie, 29
Napoli - Benevento - Avellino - Caserta - Campania

seguici su

brochure del centro